Contributo per trasporto sociale, Ufficio di Piano Alto Basento

Ambito socio-territoriale n. 1 Alto Basento, comunicazioni relative ai servizi di assistenza domiciliare anziani, disabili e minori d'ambito e contributo economico per il trasporto sociale disabili.

Data:

Si comunica che, a far data dalla presente, le richieste di attivazione dei Servizi di Assistenza Domiciliare d’Ambito (SAD anziani, SAD disabili, SAD minori) dovrann oessere presentate ai sensi del “Regolamento per l’accesso e la compartecipazione economica degli utenti ai servizi erogati in gestione associata dall’Ambito Socio-Territoriale n. 1 “Alto Basento”, approvato in data 28 febbraio 2020.
Gli Uffici sociali professionali comunali dell’Ambito, pertanto, dovranno provvedere per ciascun utente, anche per quelli che già usufruiscono del servizio, alla raccolta e all’invio delle istanze di accesso ai servizi in oggetto, utilizzando le procedure e la modulistica prevista dal citato Regolamento.

Procedura

L’accesso a tali servizi dovrà articolarsi in tre fasi:

1a fase. Presentazione della richiesta
Presentazione della richiesta di prestazione socio-assistenziale da parte dell’utente (o suo rappresentante) attraverso la compilazione dell’Allegato A (oAllegato B) che deve essere consegnato all’Ufficio sociale comunale competente, corredata dall’Attestazione Isee in corso di validita del nucleo di appartenenza ed eventuale ulteriore documentazione utile alla stesura del progetto personalizzato e alla determinazione dello stato di bisogno.

2a fase. Presa in carica della richiesta
Presa in carico della richiesta di prestazione socio-assistenziale da parte del personale del Servizio sociale professionale in servizio presso il Comune competente, che, di concerto con l’utente ed eventualmente con i suoi familiari, provvedera alla redazione e trasmissione del Progetto personalizzato (condiviso e sottoscritto dall’utente o suo rappresentante), insieme all’allegato A (o allegato B), l’attestazione Isee del nucleo familiare di appartenenza in corso di validità.

3a fase. Autorizzazione all'accesso alla prestazione richiesta.
L’accesso al servizio è disposto dall’Ufficio di Piano, in seguito alle pesature dei bisogni formulate dall’Unita di Valutazione Multidimensionale d’Ambito (UVMA), composta dal Coordinatore o suo delegato, dallo psicologo e l’assistente sociale dell’UdP e dagli assistenti sociali operantio nei comuni. L’Ufficio di Piano, per ogni istanza pervenuta, comunichera l’eventuale accesso al servizio richiesto mediante comunicazione scritta inviata via pec al Responsabile dei Servizi Sociali del Comune competente. L’Ufficio di Piano disporra l’accesso alla prestazione richiesta sulla base delle risorse disponibili, della valutazione dei bisogni e della situazione economica del nucleo familiare del richiedente, comunicando, altresì, la quota oraria di compartecipazione economica dell’utente prevista per alcuni servizi.

Carte servizio

Le Carte servizio di ciascun soggetto erogatore dei SAD d'Ambito sono reperibili al seguente link.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies Accetto i cookies